Percorso di formazione sul metodo di coscientizzazione di Freire.

A Catania,  il 20 e 21 giugno FIERI-Fabbrica Interculturale Ecosostenibile del Riuso  ha organizzato una due giorni di formazione, per sperimentare e approfondire la metodologia del Pedagogista e Ministro dell’Istruzione Brasiliana Paulo Freire (1921-1997), “un gigante della pedagogia del ‘900” che offre ancora oggi stimoli e spunti potentissimi per la progettazione dei percorsi di alfabetizzazione dei profughi e dei migranti riconoscendo questa occasione educativa come formatrice di auto-riconoscimento e di cittadinanza.
Alfabetizzare non è insegnare a ripetere parole,
ma a dire la propria parola
Sperimentazione del metodo pedagogico di Paulo Freire nell’alfabetizzazione dei migranti
Percorso di formazione alla Fabbrica Interculturale Ecosostenibile del Riuso Catania
Rassegnazione, lamentela, ineluttabilità degli avvenimenti lasceranno il posto alla volontà di cambiamento, all’idea che insieme è possibile costruire una città nuova, un vivere nuovo, un nuovo immaginario.
A Catania, la Fabbrica Interculturale Ecosostenibile del Riuso ha organizzato una due giorni di formazione, per sperimentare e approfondire la metodologia del Pedagogista e Ministro dell’Istruzione Brasiliana Paulo Freire (1921-1997), “un gigante della pedagogia del ‘900” che offre ancora oggi stimoli e spunti potentissimi per la progettazione dei percorsi di alfabetizzazione dei profughi e dei migranti riconoscendo questa occasione educativa come formatrice di auto-riconoscimento e di cittadinanza.
L’alfabetizzazione degli adulti costituiva, infatti, per Paulo Freire un’occasione privilegiata per innescare processi di coscientizzazione e liberazione. Il momento formativo è quindi un’opportunità per esplorare come lo spazio ed il tempo dell’apprendimento e dell’insegnamento della lingua siano preziosi nella creazione del legame di comprensione, riconoscimento e elaborazione del senso di radicamento nel territorio di accoglienza.Il corso “Alfabetizzare non è insegnare a ripetere parole, ma a dire la propria parola. Sperimentazione metodo di coscientizzazione di Paulo Freire nell’accoglienza e nell’insegnamento dell’Italiano ai migranti”, è rivolto a alfabetizzatori, insegnanti, educatori, operatori sociali, volontari, cittadini che lavorano con rifugiati, richiedenti asilo e migranti, interessati a promuovere percorsi di autonomia e dignità volti all’inserimento sociale dei migranti e a potenziare le proprie competenze ed i propri strumenti per concorrere a generare spazi in cui i migranti, imparando a leggere e scrivere, apprendono ad esprimere parole che abbiano la possibilità di generare comportamenti nuovi, sviluppare la propria capacità di lettura del mondo, costruire la propria motivazione a trasformarlo.

L’incontro di formazione è in calendario per il 21 e 22 giugno 2017 presso la sede di F.I.E.Ri (Via Pelrrmo, 541 – Catania) e sarà condotto da Anna Zumbo, Formatrice e Consulente nei Processi di Rafforzamento delle Organizzazioni e Sviluppo di Comunità (info su www.studiokappa.it).

Il percorso di formazione è a numero chiuso per info costi e iscrizioni contattare il seguente numero 3286524355 o il seguente indirizzo mail: giorgiaitalia87@yahoo.it
Termine iscrizioni: 15 giugno 2017

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*